MOSTARDE

Le prime notizie sulla mostarda, una salsa tipica di alcune regioni italiane, risalgono intorno all’anno 1300, dalla pubblicazione del mosto ardente, nome che si riferisce alla composizione del mosto di vino della farina di grani di senape. Il miscuglio permetteva di conservare per lungo tempo un prodotto estremamente deperibile quale la frutta, ragione principale per cui le prime tecniche di conservazione si attribuiscono alle famiglie contadine, che vivevano in misura maggiore il problema di mantenere a lungo il surplus di frutta raccolta.

Con lo stesso spirito, e con ricette tradizionali che ancora oggi custodiamo gelosamente, produciamo le nostre mostarde, ricche di gusto e profumi.